IUC

 

La legge di Stabilità 2014 ha introdotto la IUC (Imposta Unica Comunale) che comprende i tributi dovuti in relazione agli immobili ed alla produzione dei rifiuti. 

In particolare l’imposta è composta da più parti:

  • l’IMU sugli immobili;
  • la TASI ovvero il tributo destinato a finanziare i cosiddetti “servizi indivisibili”, cioè quei servizi che il Comune fornisce a favore di tutta la collettività, come ad esempio la pubblica illuminazione, la manutenzione del verde pubblico, delle strade e del patrimonio comunale;
  • la TARI il tributo specificatamente destinato a finanziare i costi di raccolta e smaltimento dei rifiuti e in quanto tale, sostituisce completamente la vecchia TARES.

 

Quindi la IUC è uguale alla sommatoria, dovuta da ciascun contribuente come stabilito dai singoli regolamenti comunali, di IMU + TASI + TARI.

Il versamento dell’IMU e della TASI è in autoliquidazione, quindi al contribuente non verrà inviato nessun modello da parte degli Uffici Comunali, ma sarà lo stesso utente che dovrà provvedere al calcolo ed alla compilazione del modello F24.

A tal fine verrà messo a disposizione dei cittadini, in questo sito, un apposito programma per il calcolo dell’IMU e della TASI e per la compilazione e stampa del mod. F24.

 

CHI RIGUARDA LA IUC?

L’IMU è dovuta da chi possiede uno o più immobili, ad esclusione della prima casa di abitazione. E’ bene ricordare che l’imposta è comunque dovuta, anche nei casi di abitazione principale, se la stessa è identificata nelle categorie catastali A/1 - A/8 – A/9.

La TASI per l'anno 2015 è dovuta solo per le abitazioni principali che sono esentate dal pagamento dell'IMU. Per tutte le altre tipologie di immobili, la TASI non deve essere applicata.

La TARI è dovuta da coloro i quali hanno il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibite, suscettibili di produrre rifiuti urbani. 

 

QUANDO PAGARE LA IUC?

Mentre per la TARI i termini di pagamento sono stati fissati dal Comune al 5 Giugno ed al 31 ottobre 2015, per le altre imposte IMU e TASI sono previste per legge, scadenze identiche, ossia il pagamento in due rate con acconto del 50% entro il 16 giugno ed il saldo entro il 16 dicembre 2015, con la possibilità di pagare in un’unica soluzione entro il termine del 16 giugno 2015.

  

COME PAGARE LA IUC?

Occorre prestare particolare attenzione alle modalità di pagamento:

  • per la TARI è IREN S.p.A. che invia a domicilio l’avviso di pagamento con allegato il modello già compilato pronto da pagare;
  • per l’IMU e per la TASI il calcolo del dovuto e la compilazione del modello apposito (F24 o bollettino postale circuito F24) sono a carico del contribuente, eventualmente con l’utilizzo dell’apposito programma messo a disposizione nel presente sito.  In caso di difficoltà occorrerà rivolgersi ai Centri di Assistenza Fiscale o ai professionisti del settore.

 

CODICI TRIBUTO DA UTILIZZARE PER IL PAGAMENTO TASI

  • 3958 denominato TASI – tributo per i servizi indivisibili su abitazione principale e relative pertinenze;
  • 3959 denominato TASI – tributo per i servizi indivisibili per fabbricati rurali ad uso strumentale;
  • 3960 denominato TASI – tributo per i servizi indivisibili per le aree fabbricabili;
  • 3961 denominato TASI – tributo per i servizi indivisibili per altri fabbricati;
  • 3962 denominato TASI – tributo per i servizi indivisibili INTERESSI;
  • 3963 denominato TASI – tributo per i servizi indivisibili SANZIONI