Licenza di pesca

 
Il 23.11.2012 è entrata in vigore la nuova Legge Regionale sulla pesca sportiva, la n. 11 del 2012. Il testo completo è pubblicato sul Bollettino Ufficiale della RER, n. 231 del 08/11/2012 (parte prima).
Importanti novità sulla licenza di pesca sono state introdotte dalla citata Legge Regionale, l'art. 14 in particolare cita "la licenza di pesca sportiva è costituita dalla ricevuta di versamento della tassa di concessione [...]".
Pertanto la licenza di pesca di tipo B, valida per i residenti dell’Emilia Romagna all’esercizio della pesca sportiva o ricreativa, è sostituita dal solo bollettino di versamento della quota annuale di € 22,72, che andrà esibito insieme ad un documento di identità valido.
 
La durata di un anno decorre dal giorno del versamento della tassa di concessione.
 
È introdotta una licenza di tipo C per i residenti in Emilia Romagna e i non residenti all’esercizio della pesca sportiva o ricreativa, con validità mensile, il cui importo attuale è di € 6,82.
La durata di 30 giorni decorre dalla data del versamento della tassa di concessione.
Anche questa licenza è rappresentata dalla ricevuta di versamento della quota tramite apposito bollettino.
 

 
I relativi versamenti vanno effettuati tramite bollettino di c/c postale n.116400 intestato a:
Regione Emilia Romagna - Tasse Concessioni Regionali e altri Tributi
Viale Aldo Moro 52 - 40127 Bologna 

 

Inoltre la licenza non è più obbligatoria per:

1) coloro che hanno superato i 65 anni di età;
2) i soggetti di cui all’art. 3 della L.05/02/1992 N. 104 (Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate);
3) i minori di anni 12 se accompagnati da un maggiorenne munito di licenza di pesca (ora ricevuta del bollettino di versamento) o esentati (vedi punti 1 e 2);
4) i minori di anni 18 se in possesso di un attestato di frequenza a un corso di avvicinamento alla tutela della fauna ittica e dell’ecosistema acquatico e all’esercizio della pesca, organizzato dalle associazioni piscatorie;
5) gli stranieri per la partecipazione a competizioni sportive;
6) per la pesca a pagamento;
7) per la pesca in spazi privati.

Note: 

Normativa di riferimento:

NORME PER LA TUTELA DELLA FAUNA ITTICA E DELL'ECOSISTEMA ACQUATICO E PER LA DISCIPLINA DELLA PESCA, DELL'ACQUACOLTURA E DELLE ATTIVITA' CONNESSE NELLE ACQUE INTERNE