Passaporto Europeo per cani, gatti e furetti

 
Dal 1 ottobre 2004 in base al Regolamento Comunitario n° 998/2003 del 26 maggio 2003 (vd. allegato), in caso di viaggi in paesi della Comunità Europea, è obbligatorio il passaporto per cani, gatti e furetti.
 
Il passaporto ha l'obiettivo di garantire una maggiore sicurezza contro i rischi sanitari legati alla circolazione degli animali da compagnia, in quanto identifica l'animale e ne attesta lo stato sanitario; contiene una sezione anagrafica e una parte sanitaria, le vaccinazioni effettuate, in particolare l'antirabbica, i trattamenti antiparassitari, gli esami clinici, prevede anche la fotografia dell'animale (facoltativa) e dovrà essere rinnovato ogni 5 anni.
 
Nel caso di Gran Bretagna, Irlanda e Svezia, sarà necessario anche un test immunologico di verifica degli anticorpi.
 
Tale passaporto viene rilasciato dai Servizi Veterinari delle Aziende USL che certificano il rispetto dei requisiti dal paese di destinazione.
 
I requisiti per l'emissione sono:
 
1.  iscrizione all'anagrafe canina del Comune di residenza del proprietario;
 
2.  per i cani: identificazione a mezzo di microchip (obbligatorio per movimenti verso Regno Unito, Irlanda e Svezia) o tatuaggio leggibile.
Per gatti e furetti: identificazione mediante microchip;
 
3. possesso del certificato di iscrizione all'anagrafe canina. 
 
Cani, gatti e furetti viaggiatori dovranno inoltre, 24 ore prima della partenza, essere sottoposti ad una visita.
 
Il check-up, volto ad attestare lo stato di buona salute dell'animale, potrà essere effettuato dal medico veterinario del Servizio Veterinario del Distretto di residenza o da un medico veterinario libero professionista autorizzato.
 
A chi rivolgersi:
Servizio Veterinario AUSL di Langhirano
Via Roma 42/1
Tel. 0521-865158
 
Quanto costa il passaporto:
Libretto
1 euro
 
Compilazione libretto (generalità animale e padrone) e rilascio
4,40 euro
 
Esame clinico 24 ore prima della partenza
4,40 euro

Allegato: 

Regolamento CE 998/2003 (64.36 KB - pdf)