Regolamento per la civile convivenza nel Comune di Langhirano

Il Comune promuove la mediazione sociale per evitare linsorgere di controversie e favorire la convivenza civile. La mediazione puo' essere applicata in ambito sociale, interfamiliare, amministrativo (per comportamenti disciplinati dai regolamenti comunali) e nel contesto scolastico, per prevenire e contrastare fenomeni di bullismo o di disagio.

Sono in ogni caso escluse dallapplicazione del presente articolo le violenze contro le donne ed i minorenni, per le quali il Comune agisce immediatamente a favore dell' incolumità e del benessere delle vittime.

La Polizia Municipale pone, a fondamento della propria attivita, la prevenzione degli illeciti e dei conflitti sociali, educando al rispetto delle norme di convivenza. A tale proposito, collabora con gli istituti scolastici e con le famiglie per l'educazione dei pi giovani alla legalità

La ricomposizione dei conflitti viene proposta e attuata dal personale della Polizia Municipale, che pu avvalersi della collaborazione di esperti nel settore della mediazione o, nei casi in cui l'azione conciliativa necessiti di specifiche competenze, indirizzare le parti a idonee agenzie di mediazione, a partire dai servizi comunali.

La ricomposizione dei conflitti pu avere luogo, per le medesime parti in causa e per lo stesso motivo, una sola volta, unicamente nel caso in cui non siano ipotizzabili reati perseguibili d'ufficio.

In seguito alla riconciliazione, viene redatto un verbale sull'accordo raggiunto ("Accordo di ricomposizione") che, sottoscritto dalle parti, costituisce per esse un impegno a rispettarne i contenuti.

L'accordo pu prevedere specifiche misure mirate alleliminazione o riparazione di comportamenti disturbanti, qualora si ritenga che tali provvedimenti favoriscano il ravvedimento del trasgressore, con particolare riguardo ai minori.

  • Approvato con delibera di Consiglio comunale n. 56 del 26.08.2013

 


 

Carta etica della comunità
 
Per la convivenza civile del Comune di Langhirano si formulano i principi ed i valori enunciati dalla Carta etica, allegata al presente regolamento, che impegna i componenti degli organismi dellAmministrazione comunale e i suoi dipendenti, nonch gli altri soggetti pubblici e privati aderenti, a praticare comportamenti virtuosi, che favoriscano e promuovano la convivenza civile, ed una maggiore legalita nella Comunita di Langhirano.

Allegato: